Dove?

Il Territorio

Perchè?

Le Motivazioni

Quando?

Le Intenzioni

Decenni di storia hanno lasciato il segno…

E proprio dal desiderio di raccontare la nostra storia è nata l’idea di allestire un Museo in cui queste macchine saranno esposte, spiegando al pubblico l’arte conciaria e le sue evoluzioni nel tempo: uno spazio di 4.000 metri quadri in cui potrete immergervi nel mondo dell’artigianato di qualità e scoprire come è cambiata nel tempo una delle attività più antiche del mondo.

Saranno esposti centinaia tra macchinari, utensili ed attrezzature, corredati da infografiche, testi e rendering animati, lungo un percorso visitabile in autonomia o con i nostri accompagnatori, da soli o in gruppo.
Non mancheranno poi alcune simpatiche curiosità: ad esempio sarà in esposizione anche il carretto (gelosamente custodito e conservato) con cui Francesco Ramponi, all’inizio della sua attività, si recava in stazione ad acquistare le sue prime pelli da conciare!

A completare il percorso, troverete una selezione di una vastissima collezione di calzature (circa 16.000 paia) messa insieme nel tempo dal famoso stilista Andrea Pfister, acquisita da Conceria Stefania e attentamente catalogata dagli studenti del corso di laurea in Editoria, culture della comunicazione e della moda dell’università degli studi di Milano (UNIMI), guidati dalle professoresse Maria Canella, Emanuela Scarpellini ed Elena Pulcinelli.

Apriamo il …

data apertura museo

Vai al BLOG

Vai al SITO

Please follow & like us :)

Facebook
Facebook
YouTube
Pinterest
Instagram

Log in